Sopravviveremo anche nel 2015!

clhv

Eeeeeeh lo so che eravate in pensiero, ma mica avrete avuto problemi a sopravvivere alle feste no?

Siamo a Gennaio, un bel fine settimana non tanto freddo non tanto bello non tanto niente. Tutto da riempire.

In giro ci sono i saldi, quindi l’ideale è scordarsi di avere dei figli e fare un po’ di compere, magari un massaggio in una spa, un giro in un bel centro storico, ma se proprio proprio non potete (e se potete ditelo così vi invidio) ecco un po’ di appuntamenti tra cui scegliere come ammazzare il tempo:

Sabato 17 gennaio

La mattina sono ricominciati dopo la pausa natalizia i laboratori della Città del Sole. Questa settimana i bambini potranno osservare da vicino un’ambulanza – e tutto senza essersi fatti male loro, che è un bel plus! – e confrontarsi con operatori sanitari che possano soddisfare la loro curiosità. Alle h. 10, 5€ interamente devoluti alla fondazione AMI, prenotazione obbligatoria. Per bambini con un futuro nella sanità e genitori che “almeno se ci prendono confidenza è meglio”. I bambini vanno lasciati, quindi, dai 3 anni e con un cincinino di autonomia. NB buttate un occhio a tutto il programma degli eventi al link perché ce ne sono alcuni per cui sarà sicuramente necessario prenotare con un certo anticipo. Sono SEMPRE una garanzia.

Al Museo del Tessuto sabato pomeriggio pare esserci una cosa molto carina “Conoscete Cappuccetto Blu” di cui tuttavia ho trovato notizia solo su feisbuc: dovrebbe essere una lettura + laboratorio per bambini abbastanza piccoli (2 – 5 anni). Per bambini fantasiosi e genitori con un passato glorioso in rifinizione.

cappuccetto blu

Per genitori affezionati alla Cultura teatrale con la C maiuscola (e sticazzi), c’è il sempre ottimo Metastasio: “Little Pier e le storie ritrovate” una rappresentazione che si presenta come “concerto illustrato” a cui parteciperà anche Niccolò Fabi. E qui permettetemi di non scherzare. Dai 4 agli 8 anni, quindi va bene per quasi tutti! Info e biglietti al link.

little pier

Sabato pomeriggio i miei adorati nerd della Fondazione Malenotti al Centro di Scienze Naturali, alle 16 intratterranno i bambini con “Il pranzo è servito: l’alimentazione dei rettili”. Vi avviso che ci sta che gli diano da mangiare davvero. . Fatemelo dire, che tanto nessuno mi sente, io ho le mie preferenze e non le nascondo. E i Malenotti sono nella top five. Sono gggiovani, pure carini, appassionati, buffi, più che disponibili, e si meritano che sopportiamo la visita alla rete dei cinghiali – ineludibile, ahimè, quando si varca la soglia del CSN – a corredo di una mezz’oretta con loro. Sanno coinvolgere i bambini, riescono ad avvicinarli alle bestiole più ributtanti come se fossero teneri cuccioli e fanno un lavoro di divulgazione serio e competente. Andateci e vi stupirete di come i bambini non abbiano né schifo né paura dei rettili/anfibi/bestiechepeggiouncen’è. Per genitori che si fidano di me (BRAVI) e bambini di tutte le età che avranno qualcosa da raccontare. Costa anche poco. (manca che scriva che vi vengo a prendere a casa eh)

blatta

Domenica 18 Gennaio

Domenica di nuovo teatro: alle 16.30 alla Sala Banti di Montemurlo per “Ci vediamo a teatro!” la compagnia Teatro Glug mette in scena “Fantasia a 4 mani” di cui non so altro. Al link info e costi.

formaggini guasti

Mentre alle 17 per la rassegna “Fiabe a Teatro” dell’ARCI al Circolo della Briglia – via Fattori, 4 Vaiano, “Bravo Sussi!” riadattamento del celeberrimo “Sussi e Biribissi”. Gradevole e a portata di vallata.

Di pomeriggio – dalle 16 alle 18 – c’è una domenica speciale delle Palestre Espressive della Francesca Campigli a Zappa. Cliccate i link per approfondire perché a me davvero non mi riesce dire molto. Pure la Campigli è nella mia personale top five. Il mio figliolo grande frequenta le palestre espressive con appuntamento settimanale. Non ho ancora capito bene cosa facciano – i genitori non vedono e non sentono perché sennò i bambini non sono liberi – ma vi posso giurare che Edoardone – chiamato in famiglia “buhotorto” – torna a casa FELICE. E mica è facile farlo FELICE maiuscolo. Quindi approfittate dell’opportunità e venite a conoscere questo spazio e la Francesca: Zappa, via Carradori 12.

palestre espressive

Per chi volesse fare il bis del Centro di Scienze Naturali alle 16 c’è “Non chiamatemi biscia!” perché insomma è bene che i bambini crescano consapevoli e abbiano ben chiara la differenza tra una serpe e un’altra!

 

Ecco qui il programma, chiedo scusa a chi magari si aspettava un post in questo periodo (forse i miei parenti) ma sto imparando che questo lavoretto non è proprio proprio rapido da fare… cioè mica scrivo i miei pensieri – che a far quello che ce vo’! -, mi tocca studiare brigare e mica sempre mi vien facile. Sì lo so, nessuno mi ha chiesto nulla e i miei parenti li ho visti al pranzo di Natale, facevo per darmi un tono.

 

Come sempre cliccate i linki verificate le informazioni e non tiratemi gli accidenti se le iniziative non vi garbano.

Buona sopravvivenza a tutti.

Annunci